Inaugurata la 16esima “Sapori italiani e alpini”

LONGARONE – “Per me è un’emozione essere qui ad aprire questa fiera ed è la prima volta che vengo, ma anche la prima occasione da Presidente da quando le Camere di Comercio di Treviso e Belluno si sono unificate. Credo che le fiere legate ai prodotti del territorio siano quelle che hanno un maggiore valore aggiunto e lo stesso vale per le aziende che vi espongono”. Lo ha affermato Mario Pozza, intervenendo nel quartiere fieristico di Longarone (Belluno) alla cerimonia d’apertura di Sapori Italiani e Alpini, il salone dei prodotti agroalimentari tipici e della gastronomia, abbinato anche quest’anno ad Arte in Fiera Dolomiti, mostra mercato d’arte moderna e contemporanea, e all’inedita Maestri del Luppolo, dedicata ai birrifici artigianali.

La rassegna, che proseguirà sino a lunedì 3 con orario d’apertura dalle 10 alle 19, mentre il padiglione dei Piccoli Grandi Birrai rimarrà aperto anche oggi fino alle 22, si è presentata in un cornice più che mai allettante con la presenza di aziende che espongono il meglio delle produzioni di qualità e tipiche del territorio nazionale. Specialità che rappresentano il fiore all’occhiello di territori unici della penisola italiana.

Sapori Italiani e Alpini è entrata subito nel vivo con una serie di iniziative che hanno coinvolto il buon pubblico di visitatori, in particolare nelle Aree incontri e nei laboratori, da “Detossinazione e stile di vita” a cura di Francesca Barel al workshop sulla coltivazione dello zafferano e sull’assaggio del miele aromatizzato di Apicoltura & Zafferano Clesia, per proseguire con “Le piante officinali delle ns. zone: conoscerle, prepararle e utilizzarle” della Cooperativa Agricola La Lioda di Calalzo. E ancora nel pomeriggio “Slow Food e Biodiversità: Progetti per un cibo “Buono, Pulito e Giusto” con Stefano Sanson e condotta da Slow Food Feltrino con a seguire le degustazioni dei Presidi del Veneto per finire con la dimostrazione pratica di Cake Design della Matteo Andolfo Academy.

Da segnalare che durante tutte le giornate sono previste dimostrazioni e degustazioni di vini, grazie alla presenza della FISAR – delegazione di Treviso con ben tredici cantine, piuttosto che relative ai comparti di panificazione, formaggi, carni e salumi, pasticceria e ristorazione organizzate da Confartigianato, Confagricoltura e Cia, nonché degustazioni a chiamata in materia di filiera corta relativa alle materie prime: pastin, pizza e birra, tè, formaggio alle erbe, caciotte e confetture, schitz con promozione nell’apposita area. In più Workshop con albergatori e ristoratori per informare e promuove i prodotti locali di eccellenza dell’agroalimentare – da utilizzare nei propri esercizi o da consigliare ai propri ospiti – o dedicati alla imprese per confezionare i pacchi di Natale, di grande utilità in vista della stagione turistica invernale.

Un programma dedicato invece nel Padiglione E, per i Maestri del Luppolo, con “La Birra Artigianale: dal campo al birrificio” e gli interventi “Anche la birra vuole il suo terroir – orzo, farro ed altri cereali, il luppolo” dell’agrotecnico Stefano Sanson, “Processi di birrificazione e buone prassi di filiera” con la tecnologa alimentare e birraia, Eva Candido, referente di Unionbirrai, continuando con “Esperienze di una vita da mastro birraio” e l’intervento di Tullio Zangrando, Maestro di tutti i birrai d’Italia, un seminario organizzato dal Centro Consorzi. Di grande attrattiva anche il workshop gratuito del gusto in collaborazione con i birrifici aderenti con degustazione di birre e finger food e curato da Sebastiano Saviane del ristorante “La Nicchia”, previsto per tutti e tre i giorni di manifestazione dalle 17 a cadenza oraria.

In contemporanea a Sapori Italiani e Alpini ha riscosso unanimi consensi l’11. Arte in Fiera Dolomiti, mostra mercato d’arte moderna e contemporanea, organizzata da Web-Art di Treviso di Franco Fonzo. L’evento non ha tradito le attese della vigilia con un allestimento particolarmente suggestivo dove fanno mostra prestigiose gallerie, pittori, scultori, fotografi provenienti da tutta Italia. Oggi, in particolare, tra gli eventi collaterali, sono state inaugurate la mostra “SANLIBERALEINART” con le opere di Simon Benetton e le fotografie di Ruggero Ruggieri e la mostra “L’alba del Volo” del Maestro Antonio Zuccon, con la presentazione di Roberto Tomadini, p.r. della Jonathan Collection di Nervesa della Battaglia e la partecipazione del pilota costruttore Giancarlo Zanardo. Infine l’attesissimo incontro con il Maestro del Fumetto italiano Lele Vianello e l’inaugurazione della mostra “Il viaggio”.

Mentre domani, domenica 2 ottobre alle 14.30 nell’Area incontri – Pad. C, Carlo Giuseppe Valli presenterà il suo libro “Un cuoco costava più di un cavallo” che parla di cuochi, di cucina, di sapori, di alimenti, di evoluzione del gusto. E a seguire, dalle 15.30 in poi, Luigi Gandi registrerà la nota trasmissione La Piazza, in onda il giovedì in prima serata su Antenna Tre, direttamente dal quartiere fieristico di Longarone Fiere Dolomiti. Tema della puntata l’enogastronomia italiana e ospiti d’eccezione la Senatrice Paola De Pin che sta seguendo un progetto di legge proprio sulla tutela dei prodotti nazionali, l’On. Roger De Menech, il Presidente della Camera di Commercio Belluno Treviso, Mario Pozza, e l’Europarlamentare Mara Bizzotto. Proprio quest’ultima si recherà l’indomani con Luigi Gandi a Strasburgo per presentare al Parlamento Europeo le opportunità e le istanze di tutela dei prodotti del territorio e in particolare delle aree montane.

Informazioni su Redazione 10232 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.