Cadola, pellegrinaggio alla grotta di Soverzene

PONTE NELLE ALPI – Il suono della campanella della chiesa di Soccher ha dato il via alla tradizione che si rinnova da alcuni anni: la processione fino alla grotta della Modonna di Lourdes di Soverzene. Il pellegrinaggio a piedi nasce da un’idea della parrocchia di Cadola che, alla vigilia della ricorrenza religiosa, vuole onorare la festività della natività della Vergine recandosi con i parrocchiani al piccolo santuario mariano. Così, mercoledì 7 settembre, il “serpentone”  dei fedeli di tutte le età ha percorso la pista al margine del Piave ed è salito su un tratto della vecchia passerella attaccata alla montagna: in tutto oltre 4 chilometri all’andata e altrettanti al ritorno. E al centro la celebrazione della messa nella grotta officiata dal parroco di Cadola don Giuseppe De Biasio. Terminata la cerimonia, le signore di Soverzene hanno offerto agli ospiti frittelle calde con te e caffè. Intanto la parrocchia di Cadola, insieme con quelle di Col di Cugnan e Quantin, si prepara per partire alla volta della Lombardia. Sabato 17 settembre infatti, si svolgerà il pellegrinaggio con meta al santuario della Beata Vergine della Misericordia di Castelleone in provincia di Cremona. Per informazioni rivolgersi alle canoniche di Cadola 0437 99220 e di Col – Quantin 0437 1845253.

Informazioni su Redazione 10218 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.