Tenta il suicidio dal Ponte Cadore, interviene la Polizia e lo salvano

Il sito internet della Questura di Belluno

BELLUNO – Verso le ore 20,50 del 16 luglio u. s., un utente, in transito lungo la SS 51 d’Alemagna, segnalava telefonicamente la presenza, nei pressi del viadotto che precede il “Ponte Cadore”, nel territorio del Comune di Pieve di Cadore, di un uomo che manifestava propositi suicidi.

Tempestivamente, veniva inviata una pattuglia dipendente dal Distaccamento Polizia Stradale di Valle di Cadore i cui componenti, giunti in loco pochi minuti dopo, effettivamente avevano modo di notare un uomo, successivamente identificato per D. M. I, di anni 53, il quale era seduto a cavallo del guard-rail e fissava il basso con sguardo fisso e vuoto.

Gli Operatori, avvicinatisi all’uomo con cautela, cominciavano a parlargli con fare calmo, disteso ed amichevole, al fine di non ingenerare nello stesso ulteriori timori e più drammatici proponimenti.

Giunti a contatto, fulmineamente, lo afferravano per le braccia allontanandolo dal baratro.

Invitato a motivare il proprio, insano, gesto, l’uomo rispondeva solo di non aver voglia di parlare, chiudendosi in un silenzio prolungato.

A breve distanza dal luogo del tentato suicidio veniva rinvenuto un furgone MERCEDES Vito, di proprietà di D. M. I., lasciato aperto e con le relative chiavi ed un cellulare adagiati sul sedile anteriore del passeggero.

Veniva richiesto l’intervento di un’autolettiga al fine di condurre l’uomo presso il P. S. del vicino Ospedale di Pieve di Cadore ma il predetto rifiutava categoricamente tale possibilità.

Solo successivamente, grazie anche ad una encomiabile opera di persuasione posta in essere dai componenti la pattuglia, si lasciava adagiare nell’ambulanza per essere trasferito presso la struttura sanitaria ove veniva tempestivamente sottoposto ad accurati accertamenti sanitari, anche, e soprattutto,  di tipo psichiatrico.

Emergeva che la persona aveva deciso di porre in essere quel gesto così disperato e definitivo a causa di problemi sorti nel proprio ambito familiare.

A conclusione degli accertamenti, lo sfortunato veniva affidato al figlio, con la prescrizione di nuovamente presentarsi in Ospedale il giorno seguente.

Informazioni su Redazione 10284 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.