Grande attesa per la 16esima edizione di “Caccia, Pesca e Natura”

Apertura venerdì 11 marzo

Longarone Fiere

LONGARONE – Presentata martedi mattina a Palazzo Piloni la 16esima Edizione di “Caccia, Pesca e Natura”, la fiera nazionale dei prodotti, attrezzature e servizi per la caccia e la pesca sportiva che si aprirà venerdì 11 marzo alle 14.30 presso il quartiere fieristico di Longarone; presenti 139 marchi aziendali provenienti da 12 Regioni italiane e 9 Paesi esteri, con aziende che presentano il meglio della produzione di settore. Presa d’assalto sarà sicuramente la grande “Festa del Cacciatore”, un evento nell’evento, giunto alla sua ventunesima edizione, che vede protagoniste Istituzioni, Associazioni di settore e i Distretti Venatori montani, organizzatori anche della Mostra dei Trofei, “un’occasione per tirare le somme e verificare lo stato di salute della nostra fauna: i trofei rappresentano infatti un prelievo campione, una piccola parte di un patrimonio che è di tutti” per il Coordinatore dei Distretti, Raffaele Riposi.

E non potevano mancare le suggestive scenografie del Piave a incorniciare la presenza ogni anno dei tanti appassionati di pesca sportiva che nelle due giornate di sabato e domenica daranno vita a gare di pesca come sempre molto intense e ben frequentate: la gara di pesca alla trota in torrente e il raduno di pesca a spinning a squadre.

Per il Consigliere provinciale Pier Luigi Svaluto Ferro è “una fiera importante che coinvolge il mondo della caccia e della pesca, ma che sa anche attrarre in senso lato gli amanti della natura” e proprio in tal senso auspica una presenza quanto più ampia possibile, perché “è una occasione unica per comprendere un mondo – quello dei cacciatori e pescatori – che ha quale primo impegno quello di tutela della fauna”.

Mentre Giorgio Balzan, Presidente di Longarone Fiere Dolomiti, ci tiene a sottolineare la “grande disponibilità a collaborare da parte dei distretti venatori e dei bacini di pesca, nonché delle altre associazioni coinvolte in questa edizione, caratterizzata sempre da più ampi aspetti, come per esempio l’aspetto turistico o, grazie alla presenza delle associazioni Un Cane per Sorridere di Natura a Cavallo e il Nucleo Cinofilo da Soccorso “Fiammetta”, la Pet Therapy”. Sono previsti infatti diversi momenti dedicati ai bambini e ragazzi, con la visita anche di numerose classi delle scuole elementari di Longarone, dove si parlerà di addestramento del cane al soccorso cinofilo e prevenzione delle aggressioni con dimostrazioni di ritrovamento e obbedienza.

Altro appuntamento fisso, il 14° Concorso nazionale di Tassidermia, organizzato dall’ATI, l’Associazione Tassidermisti Italiani, in collaborazione con Longarone Fiere, una competizione che vede confrontarsi i più accreditati preparatori italiani attualmente in attività e un bel gruppo di aspiranti tassidermisti, con i loro lavori sottoposti ad una giuria internazionale. L’evento ha ricevuto anche il Patrocinio della Regione Veneto, che sarà ben rappresentata all’inaugurazione ufficiale di Caccia, Pesca e Natura, sabato 12 marzo alle 11.00, grazie alla presenza dell’Assessore regionale Giuseppe Pan e del Presidente del Consiglio Regionale, Roberto Ciambetti, oltre che di uno stand ufficiale nel padiglione A1.

Per Gianmaria Sommavilla, dirigente provinciale del settore Tutela e gestione della fauna e delle risorse idriche, inoltre, i convegni che si terranno nel Centro Congressi del Polo fieristico sono di assoluto valore, sia per le tematiche che per i relatori che interverranno, e nello specifico ha voluto rimarcare come “il capriolo sia un animale molto studiato e che affascina per singolarità gli studiosi, non a caso la scelta del titolo del convegno ‘Il capriolo in Italia vive nei luoghi più comuni, circondato da molti luoghi comuni’, mentre il convegno sui galliformi permette di approfondire degli aspetti su delle specie a rischio che vanno tutelate”.

In tema di pesca è intervenuto invece il Presidente della Federazione Bacini di Pesca delle Dolomiti Bellunesi, Filippo Sitran, che ha evidenziato l’importanza del Contratto di Fiume della Piave, un’opportunità di condividere tra tutti i portatori di interesse dell’asta del Piave le problematiche comuni per trovare comuni risposte. Ma anche “Pesca Turismo nelle Dolomiti, innovazione e sostenibilità”, un convegno che spiegherà le nuove iniziative messe in campo, grazie anche ad un contributo della Regione Veneto, quali l’acquisizione di attrezzature per il trasferimento della fauna ittica in caso di necessità, piuttosto che l’installazione delle webcam in otto bacini o la possibilità di ottenere i permessi di pesca online e ultimi, ma non meno importanti, gli interventi di realizzazione di accessi facilitati in seno al progetto “Pesca e Disabilità” come le piattaforme al Lago di Santa Croce e al Lago del Corlo.

“Iniziative queste – afferma Oscar De Pellgrin di ASSI ONLUS – il cui obbiettivo primario non è quello di permettere ai disabili di pescare, ma di rendere questi luoghi degli spazi aperti e di socialità per tutti gli amanti della pesca”. Oscar sarà presente in fiera inoltre con gli Arcieri del Piave, sia con uno stand divulgativo nel padiglione A1 che con un’area di tiro libero nel padiglione D, dove i visitatori potranno cimentarsi nel tiro con l’arco. Altra novità di quest’anno il tiro con la fionda, con sabato giornata di prova tiro e domenica la gara organizzata dai Cecchini del Cansiglio.

La fiera sarà quindi aperta dall’11 al 13 marzo, dalle 14.30 alle 19.00 il venerdì e dalle 9.00 alle 19.00 il sabato e la domenica.

Informazioni su Redazione 10286 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.