Gil Pintarelli e Silvia Rampazzo vincono la seconda edizione della Misurina Sky Marathon

Misurina Sky Marathon 2015 - Un passaggio in quota

Le CLASSIFICHE sono consultabili al link qui.

Misurina Sky Marathon 2015 - Un passaggio in quota
Misurina Sky Marathon 2015 – Un passaggio in quota

AURONZO DI CADORE – Questa mattina sulle sponde del lago di Misurina quasi 800 atleti hanno potuto godere di una vista “estiva” sulle Tre Cime di Lavaredo e sui Cadini di Misurina anche se la temperatura in partenza ha toccato i 4°. Sono state proprio le Tre Cime di Lavaredo e i Cadini il teatro naturale di questo weekend dedicato alla Tre Cime Experience by Scarpa.

Due erano le gare in programma, la gara più lunga, la Misurina Sky Marathon, misurava 42 chilometri con 3000 metri di dislivello positivo, e la Cadini Sky Race. La Sky Race aveva uno sviluppo di 20 chilometri con 1600 metri di dislivello di sola salita.

Subito dopo la partenza, data a pochi metri dalle sponde del lago di Misurina, un gruppetto formato da Alessandro Follador, Matteo Piller Hoffer, e Damiano Lenzi, i tre battistrada correvano sul tracciato più breve, appena dietro c’erano i concorrenti della Misurina Sky Marathon, Gil Pintarelli, e Cristian Varesco.

Subito dopo la forcella della Torre, i sentieri delle due gare si dividevano, la gara più corta saliva al Rifugio Fonda Savio, mentre la Misurina Sky Marathon andava verso Forcella Rin Bianco.

Matteo Piller Hoffer, leader della Cadini Sky Race, avendo corso la prima parte di gara senza forzare il ritmo, ha controllato Alessandro Follador che è transitato al Rifugio Fonda Savio con 16’’ di svantaggio dal sappadino. In terza posizione è transitato Giorgio Dell’Osta con circa un minuto di ritardo. Tra le donne Silvia Rampazzo e Martina Valmassoi hanno gareggiato per la leadership nella Misurina Sky Marathon, mentre Cecilia De Filippo, Anna Finizo e Serena Schievenin hanno corso nella gara più breve contendendosi i tre gradini podio.

Nella Misurina Sky Marathon la galoppata del trentino Gil Pintarelli prosegue senza intoppi, al passaggio di Col di Mezzo, all’ombra delle pareti Nord delle Tre Cime di Lavaredo Pintarelli poteva contare su parecchi minuti di vantaggio su Cristian Varesco. In terza posizione è transitato Daniel Jung, inseguito da Manuel Speranza e Simone Corsini. Gil Pintarelli nell’ultima discesa amministra e incrementa il suo vantaggio andando a tagliare allo striscione d’arrivo posizionato davanti al Ristorante La Baita. Pintarelli ferma il cronometro in 4:23’02’’ alle sue spalle conferma la seconda posizione Cristian Varesco con poco meno di dieci minuti di ritardo. In terza posizione arriva Daniel Jung con 4:37’35’’.

Silvia Rampazzo continua a correre mantenendo la prima posizione davanti a Martina Valmassoi, in terza posizione sale Silvia Serafini. La Rampazzo allo scollinamento di Col di Mezzo ha iniziato la discesa con poco più di cinque minuti di vantaggio dalla seconda. La regina delle Sky Marathon taglia il traguardo con il tempo di 5:08’03’’, Martina Valmassoi conferma la seconda posizione con il tempo di 5:15’25’’, sul terzo gradino del podio sale Silvia Serafini. In quarta e quinta posizione si classificano Cristiana Follador e Barbara Giacomuzzi.

Nella gara più breve Matteo Piller Hoffer taglia per primo il traguardo con il tempo di 1:58’13’’, Alessandro Follador è secondo con 45’’ di ritardo. L’azzurro dello scialpinismo, ultimo vincitore della Coppa del Mondo, Damiano Lenzi è terzo con 2:00’25’’. Giorgio Dell’Osta e Robert Antonioli sono rispettivamente quarto e quinto.

Nella gara rosa della Cadini Sky Race Cecilia De Filippo dopo aver corso una gara impeccabile taglia il traguardo fermando il cronometro in 2:25’24’’, Anna Finizo conferma la seconda posizione con il tempo di 2:39’41’’. Il podio è completato da Serena Schievenin. Angela De Poi e Tina Sbrissa sono rispettivamente quarta e quinta.

Informazioni su Redazione 10223 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.