Gsp, emergenza acqua: aggiornamento guasto improvviso

Il sito internet di Gestione Servizi Pubblici

BELLUNO – Guasto improvviso, ieri sera, all’acquedotto principale della provincia, quello della Val Clusa (zona La Stanga a Sedico), che alimenta circa 50mila utenze distribuite tra Belluno (zona Cavarzano), Sedico, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai fino a Valdobbiadene. La rottura, verificatasi intorno alle 22.00 in zona Peron a lato della strada provinciale su una tubazione principale del diametro di 60 cm posta a 6 metri di profondità, ha fatto generare un vero e proprio geyser d’acqua alto una ventina di metri. Tempestivo l’intervento in emergenza dei Vigili del Fuoco, che hanno subito allertato le Forze dell’ordine, il personale di Veneto Strade e le squadre operative di Bim Gsp. Breve, ma necessaria, l’interruzione della circolazione veicolare sul tratto di provinciale in prossimità del guasto: il getto d’acqua, infatti, ha riversato in strada buona parte del materiale di copertura della condotta. A generare il guasto, con buona probabilità, il sisma di lunedì scorso, che ha creato squilibri in rete.

La riparazione, eseguita tempestivamente trattandosi di condotta che alimenta numerose vasche di accumulo, ha reso necessaria l’interruzione della fornitura idrica per tutta la durata dei lavori. Tamponato il guasto e messa in sicurezza la condotta, alle 4 è stato possibile ripristinare il flusso d’acqua in rete. A buona parte dell’utenza servita l’erogazione è ripresa con regolarità già nel corso della mattinata odierna, quando i livelli delle vasche di accumulo si sono stabilizzati. Permane tuttora la mancanza d’acqua, e proseguirà anche  nel corso della nottata, a Limana centro – compresa Navasa e Praloran – a Trichiana (zona S. Antonio Tortal, Confos, Pranolz, Casteldardo, Morgan Alto e Campedei) e Mel (Signa, Marcador Confassui, Vanie, Rive di Villa, Pianasso, Tiago). L’autobotte di Gsp, da stasera, stazionerà a Sant’Antonio di Tortal.

“La sistemazione definitiva della tubazione – spiega la società – verrà eseguita venerdì 30 gennaio. L’intervento, programmato già alle prime ore del mattino, comporterà una nuova sospensione della fornitura già dalle prime ore del mattino a tutte le utenze di Limana, Sedico, Trichiana, Mel, Lentiai e a Belluno (solo zone di Cavarzano, Fiammoi Sala)”.

Ma non è stato, quello di Peron, l’unico intervento in emergenza eseguito nelle ultime 24 ore da Bim Gsp lungo l’acquedotto della Val Clusa. Ieri pomeriggio, a Villiago di Sedico, è stata sistemata una porzione di condotta sfilatasi da un giunto di raccordo. Stamattina, invece, la riparazione di perdite ha interessato Canè di Limana ed il centro di Sedico.

Informazioni su Redazione 8960 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Be the first to comment

Rispondi