Ponte nelle Alpi, al comune l’area ex scalo merci Alpago

Il sito internet del Comune di Ponte nelle Alpi

PONTE NELLE ALPI – Rete Ferroviaria Italiana affida in comodato gratuito al Comune bellunese di Ponte nelle Alpi l’area dell’ex scalo merci della Stazione per l’Alpago: uno spazio che l’amministrazione comunale intende riqualificare destinandolo a percorso pedonale, parco pubblico e parcheggio pubblico gratuito. La consegna degli spazi avverrà mediante apposito verbale, sottoscritto da RFI e dal Comune.

E’ quanto prevede il contratto sottoscritto stamane tra l’assessore alle politiche della mobilità del Veneto Renato Chisso e i rappresentanti di RFI per il tramite di Ferservizi S.p.A e del Comune interessato.

“Anche questo affidamento attua l’intesa formalizzata nel 2010 da Regione e Rete Ferroviaria Italiana – ha ricordato Chisso – per l’utilizzazione da parte delle comunità locali di spazi di proprietà delle ferrovie non più necessari alle esigenze di servizio. In tal modo rendiamo un servizio ai cittadini e al territorio, evitando nel contempo l’abbandono e il conseguente degrado di strutture che, quando non presidiate, diventano quasi sempre oggetto di vandalismi e altro. Con RFI avevamo definito modalità di riutilizzo che potessero essere positive per tutti e sostanzialmente a costo zero: il contratto con il Comune di Ponte nelle Alpi concretizza questa prospettiva a livello locale”.

In base al contratto, il Comune di Ponte nelle Alpi si assume la manutenzione degli spazi avuti in comodato e le spese connesse, oltre alla gestione della manutenzione e delle pulizie dell’area verde e dei marciapiedi della Stazione per l’Alpago.

Informazioni su Redazione 10181 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.