La Tares a Feltre: Confcommercio Feltre e Comune a confronto

Il sito internet del Comune di Feltre
Il sito internet del Comune di Feltre

FELTRE – Su richiesta della consulta Confcommercio di Feltre si è svolto presso gli uffici comunali un importante incontro con l’assessore all’ambiente, ing. Zatta, in merito alla situazione delle imposte sui rifiuti del Comune di Feltre: presenti all’incontro il delegato comunale Guido Pante ed i funzionari sindacali dell’associazione allo scopo di fare chiarezza sulla gravosa e complicata situazione attuale legata all’evoluzione della tariffa sui rifiuti, ora TARES.

Il quadro emerso è molto preoccupante. L’avvento della TARES porterà con ogni probabilità ad aumenti significativi  delle tariffe, anche considerando l’importo aggiuntivo di 0,30€euro al metro quadro imposto dallo stato sui servizi indivisibili. Non solo, entro la fine dell’anno oltre al pagamento del saldo 2012, riferito alla parte variabile della tariffa di riferimento, è in programma il pagamento di alcune rate del 2013.

“In pochi mesi ci troveremo a dover affrontare un esborso economico considerevole, – commenta Pante – che rappresenterà un ulteriore aggravio alla già disastrosa situazione che ci troviamo ad affrontare. L’auspicio è che l’Amministrazione tenga conto almeno di queste difficoltà, limitando il più possibile le rate da pagare a breve termine e prevedendo invece delle rateizzazioni più a lungo respiro che  rappresentino almeno un palliativo alle enormi difficoltà che tutti stiamo affrontando in questo periodo.”

Pur riconoscendo lo sforzo profuso dall’Amministrazione, ed in particolare dall’Assessore Zatta, nell’analisi puntuale dei dati nell’ottica di una costante miglioria del servizio, non si può negare che negli ultimi anni si sia chiesto uno sforzo importante ai commercianti per differenziare il più possibile i rifiuti senza che poi vi sia stato un beneficio tangibile in termini economici.

“È una situazione paradossale:  – continua Pante – negli ultimi anni ci troviamo ad investire sempre più tempo (e quindi denaro) per differenziare i rifiuti delle nostre attività, e invece che trarne beneficio nelle bollette, queste aumentano costantemente, arrivando a generare dei costi di bilancio enormemente penalizzanti per le imprese.”

Il futuro non è quindi destinato a portare buone notizie nemmeno in termini di tassa sui rifiuti. A margine è stata chiesta la disponibilità dell’Assessore per poter organizzare degli incontri informativi nel territorio, sia per spiegare le modalità con cui vengono stabilite le tariffe, sia per dare  chiarimenti in merito alle modalità pratiche per la differenziazione di alcune tipologie di rifiuti.

A breve quindi verranno concordate le date per gli incontri sul territorio.

Informazioni su Redazione 10169 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.