Corso infermieri Feltre, Bond: “Buone prospettive ma serve agire”

Immagine archivio
Immagine archivio

VENEZIA – «Sul futuro del corso per infermieri di Feltre ci sono importanti rassicurazioni. Ne ho parlato con il segretario generale alla sanità Mantoan e il direttore generale dell’Uls 2 Rasi Caldogno ed entrambi hanno sottolineato l’eccellenza del servizio e la sua utilità. Non possiamo però cantare subito vittoria: il problema infatti è più generale. Occorre chiedere una deroga a Roma per quanto riguarda l’applicazione delle nuove norme in materia di formazione universitaria».

A dirlo è il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond a margine della V Commissione Sanità che oggi ha trattato la problematica della chiusura di alcuni corsi di laurea per infermieri sparsi sul territorio regionale, tra questi il corso di Feltre (Belluno).

«In Commissione abbiamo affrontato la questione accanto al presidente del Collegio regionale degli infermieri Luigino Schiavon. Un dato su tutti può bastare: in Veneto c’è un fabbisogno medio annuale di 2200 infermieri, ma i nostri corsi ne “sfornano” solo 1400. Questo significa che non possiamo perdere questi corsi universitari, discorso che in montagna vale più che altrove viste le richieste crescenti di assistenza».

«Dobbiamo chiedere tempo al Governo per poter trovare una soluzione al nodo delle docenze e delle cattedre ordinarie. Fatto questo passaggio, bisognerà puntare sulle innegabili specificità territoriali e concordare una linea con l’Università. Una cosa è chiara: la formazione dei nostri infermieri non può essere spersonalizzata».

Informazioni su Redazione 10173 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.