Hockey serie A: le Civette in “no-fly zone”, il Cortina prosegue la stagione

Un'azione di gioco all'Olimpico di Cortina d'Ampezzo (Luca Mares)
Adami in un'azione di gioco (Luca Mares)
Adami in un’azione di gioco (Luca Mares)

In gara sei dei quarti di finale scudetto, tre squadre staccano il biglietto per le semifinali. Val Pusteria, Valpellice e Asiago chiudono i conti contro Milano, Alleghe e Bolzano. Cortina a valanga contro il Renon, si va a gara 7.

Hafro Cortina – Ritten Sport Renault Trucks 5:1 (1:1, 3:0, 1:0)

Hafro Cortina: J.P Levasseur (Renè Baur); Paul Albers, Darrell Hay, Luca Zandonella, David Bowman, Michele Zanatta, Luca Zanatta; Giorgio De Bettin, Luca Felicetti, Erik Weissmann, Derek Edwardson, Stanislav Gron, Ryan Dingle, Andrea Moser, Christian Menardi, Francesco Adami, Andrea Baldo. Coach: Clayton Beddoes.

Ritten Sport Renault Trucks: Justin Pogge (Josef Niederstätter); Kevin Mitchell, T.J Kemp. Ingemar Gruber, Fabian Hackhofer, Markus Hafner, Klaus Ploner, Ruben Rampazzo; Dan Tudin, Greg Jacina, Domenico Perna, Ryan Ramsay, Chris Durno, Alex Frei, Emanuel Scelfo, Mathias Fauster, Lorenz Daccordo, Thomas Spinell, Alexander Eisath. Coach: Rob Wilson.

Reti: 1:0 Luca Felicetti (0.40), 1:1 Chris Durno (12.21), 2:1 Francesco Adami (30.35), 3:1 Ryan Dingle (34.20), 4:1 Erik Weissmann (39.55), 5:1 Michele Zanatta (50.50).

Il Cortina non molla la presa e porta la sfida con il Renon a gara 7. Gli ampezzani, per la prima volta nel corso della serie, possono contare su tutti gli effettivi: torna a disposizione, infatti, anche Ryan Dingle. Tra gli altoatesini, invece, manca il solo Matteo Rasom. Pronti via e il Cortina si trova già in vantaggio. Ripartenza veloce del secondo blocco e conclusione vincente da parte di Luca Felicetti. La compagine guidata da Wilson fatica a scuotersi, impiegando qualche minuto a trovare il bandolo della matassa. Levasseur diventa protagonista a metà frazione, quando, con una leggerezza in uscita, rischia prima di far pareggiare gli ospiti, riscattandosi comunque prontamente poco dopo, opponendosi a Greg Jacina. Il Renon non molla la presa e, in situazione di powerplay, perviene al pareggio al 12.21: tiro da fuori di Mitchell e deviazione vincente da sotto misura di Chris Durno. Animi decisamente accesi in avvio di secondo tempo, che vede in ogni caso il Renon costruire qualcosa in più, in particolare con il solito Durno, murato da un attimo Levasseur. A passare, però, sono gli Scoiattoli, che approfittano di un’ingenuità degli altoatesini, con Edwarson che raccoglie sulla blu e libera Adami per la battuta vincente. La realizzazione fa male agli ospiti, i quali accusano il colpo ed incassano pure la terza rete, firmata dal rientrante Ryan Dingle. Poco dopo nuova chance per Francesco Adami, che, nella circostanza, fa gridare unicamente al gol, centrando l’incrocio dei pali. A cinque secondi dalla sirena, poi, poker da parte dei ragazzi di Beddoes, che realizzano con Erik Weissmann. In avvio di terzo tempo capitan De Bettin prova a dare il colpo del ko, senza riuscirvi, mentre sull’altro fronte è Ingemar Gruber a divorarsi l’opportunità per tornare in scia. A metà frazione altro acuto da parte del Cortina, capace di dilagare con Michele Zanatta. La partita si chiude di fatto qui, visto che gli ospiti non hanno più le forze né fisiche, né mentali, per reagire.

HC Valpellice Bodino Engineering – Alleghe Tegola Canadese 4:2 (0:1, 1:1, 3:0)

Valpellice Bodino Engineering: Jordan Parise (Andrea Rivoira), Florian Runer, Slavomir Tomko, Trevor Johnson, Andrea Schina, Nick Anderson, Jaroslav Spelda; Rob Sirianni, Nate DiCasmirro, Brian Ihnacak, Ralph Intranuovo, Brodie Dupont, Alex Silva, Marco Pozzi, Pietro Canale, Matteo Mondon Marin, Stefano Coco, Martino Durand Varese, Paolo Nicolao. Coach: Mike Flanagan.

Alleghe Tegola Canadese: Adam Dennis (Davide Fontanive), Francesco De Biasio, Matt Waddell, Carlo Lorenzi, Nicholas Kuiper, Luka Tosic, Sean McMonagle, Kewin Adami; Jonas Johansson, Nicola Fontanive, Gino Guyer, Vince Rocco, Daniele Veggiato, Manuel De Toni, Manuel Da Tos, Jari Monferone, Patrick Tormen, Davide Testori, Alberto Fontanive. Coach: Tom Pokel.

Reti: 0:1 Vince Rocco (9.10), 0:2 Daniele Veggiato (28.02), 1:2 Jaroslav Spelda (31.37), 2:2 Rob Sirianni (42.02), 3:2 Nate DiCasmirro (55.51), 4:2 Nate DiCasmirro (59.59).

Il Valpellice vola in semifinale, eliminando l’Alleghe a gara 6. I torresi si presentano davanti al pubblico amico senza Anthony Aquino, ancora squalificato, mentre si accomoda in tribuna per turnover Paul Baier, al suo posto preferito Jaroslav Spelda. La compagine veneta, dal canto suo, rinuncia per turnover a Jeff LoVecchio: dentro dunque Jonas Johansson e anche Gino Guyer. Avvio tutto di marca ospite: le Civette premono forte sull’acceleratore, mettendo in difficoltà spesso e volentieri una Valpe che prova solo a ripartire. È così che al 9.10 Vince Roco legittima la supremazia alleghese, bucando la guardia di Parise. I torresi faticano a scuotersi, anche se, qualche minuto dopo la realizzazione, Brian Ihnacak potrebbe pareggiare, sparando addosso ad Adam Dennis da posizione vantaggiosissima. Sono comunque i ragazzi di Pokel a costruire di più ed il portiere di casa è costretto agli straordinari, nel finale di tempo, su Nicola Fontanive. Johnson e compagni escono per la seconda volta dagli spogliatoi con spirito decisamente differente, rendendosi immediatamente pericolosi in avanti sull’asse Pozzi-Ihnacak, con Adam Dennis sempre attento. Successivamente un’altra opportunità sulle stecche di casa, precisamente per Brodie Dupont, ma sul ribaltamento di fronte a segnare è ancora l’Alleghe, che si affida a Daniele Veggiato. I ragazzi di Flanagan, in ogni caso, non mollano la presa, accorciando le distanze al 31.37 grazie a Jaroslav Spelda. I torresi non si accontentano e, in avvio di terzo periodo, agganciando i diretti avversari: a segno Rob Sirianni, il quale va a beffare un non impeccabile Dennis. Il portiere della nazionale si riscatta all’ottavo sventando un tentativo di Brian Ihnacak, con la Valpe in powerplay.  Al 55esimo l’episodio decisivo. Matt Waddel si fa pizzicare in azione fallosa, gomitata su DiCasmirro, ed i piemontesi pungono puntuali con l’uomo in più: botta di capitan Trevor Johnson e deviazione vincente di Nate DiCasmirro. Anche l’Alleghe ha la sua chance in 5 contro 4 nel finale, che diventa un 6 contro 4 visto che Pokel rinuncia a Dennis: le Civette, però, non passano e a chiudere la contesa ci pensa Nate DiCasmirro, approfittando della gabbia sguarnita.

Serie A, sabato 2 marzo 2013, gara 6 quarti di finale playoff

Hafro Cortina  – Ritten Sport Renault 5:1 (1:1, 3:0, 1:0)
Serie “best of seven” 3:3 (0:3, 2:3, 3:2 d.t.s, 4:1, 1:3, 5:1)

HC Valpellice Bodino Engineering – Alleghe Tegola Canadese 4:2 (0:1, 1:1, 3:0)  (a Torino)
Serie “best of seven” 4:2 (3:4, 3:2, 3:0, 2:5, 3:1, 4:2)
HC Valpeliice Bodino Engineering in semifinale

Migross Supermercati Asiago – HC Bolzano 6:2 (3:1, 1:0, 2:1)
Serie “best of seven” 4:2:(3:0, 4:1, 3:6, 4:3 d.t.s., 3:4, 6:2)
Migross Supermercati Asiago in semifinale

Milano Rossoblu – Lupi Fiat Professional 1:5 (0:2, 0:3, 1:0)
Serie “best of seven”: 2:4 (2:1, 0:1, 1:5, 4:2, 1:5)
Lupi Fiat Professional in semifinale

Informazioni su Redazione 10286 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.