“Ricordi e polvere”, una storia raccontata con le immagini

Da sinistra Mauro Cavalet, Chiara Reolon e Franco Fontana (Luca Mares)
Da sinistra Mauro Cavalet, Chiara Reolon e Franco Fontana (Luca Mares)
Da sinistra Mauro Cavalet, Chiara Reolon e Franco Fontana (Luca Mares)

BELLUNO – L’associazione Belluno Ciak ha realizzato un cortometraggio della durata di circa quattordici minuti, intitolato “Ricordi e Polvere”, che spiega il procedimento della produzione del formaggio, attraverso immagini e ricordi delle vecchie strumentazioni custodite all’interno della vecchia latteria turnaria di Triches, nel comune di Limana.

L’idea è nata dalla volontà di Mauro Cavalet, gestore della trattoria l’Oasi, sita nel predetto comune, di fissare in video la memoria della latteria dismessa ormai da anni.

Il regista Franco Fontana ha scritto una breve sceneggiatura che permette di raggiungere l’obiettivo prefissosi da Cavalet, attraverso il racconto di un vecchio casaro che spiega ad un bambino i segreti di quello che un tempo era il suo mestiere.

Il cortometraggio verrà proiettato in una sala municipale di Limana domenica 10 febbraio 2013, alle ore 17.00, nell’ambito delle manifestazioni legate al Patrono S. Valentino.

Ma come è nata l’idea di un cortometraggio?

Mauro: «Tutto è nato con l’acquisto della vecchia latteria turnaria di Triches, un luogo che ho visto in funzione negli anni 90 e che mi è rimasto nel cuore. Da qui l’esigenza di trasformarla in un’ampliamento per la mia attività inerente alla trattoria, quindi ho proposto la trasformazione in un locale, ma mantenendone la storia, la struttura e molti degli strumenti che la hanno resa nota. A questo punto ho contattato l’amico regista Franco Fontana per poter realizzare un cortometraggio che spieghi le lavorazioni che venivano svolte nella latteria e per creare un qualcosa che resti e che ricordi il passato».

Quindi una specie di documentario storico…

Mauro: «Si, mi piacerebbe che possa rimanere qualcosa a chi la ha vista nascere o chi la ricorda con un sorriso… ricordando che appena verrà ristrutturata sarà sempre accessibile a chi vuole venire a trovarmi e per coloro che vogliono ricordare un macchinario o semplicemente un pensiero».

Franco Fontana, regista e sceneggiatore, è uno dei fondatori dell’associazione Belluno Ciak, ma di cosa si tratta?

Franco: «E’ un gruppo amatoriale che lavora con fondi propri e che trasmette la passione cinematografica. Siamo aperti a tutti, quindi a chi ha una passione da coltivare o condividere, e a chi ha semplicemente una curiosità».

Quindi dai thriller ai documentari?

Franco: «E si, una vera sfida no? Come appassionato di thriller, quando Mauro mi ha proposto di realizzare il suo ricordo… non ho saputo resistere alla tentazione e mi sono subito messo al lavoro».

Un ricordo bello prima della proiezione ufficiale?

Franco: «Durante un’anteprima presso la trattoria Oasi di Mauro Cavalet, giusto per vedere il lavoro finito, è entrato un anziano del paese che, guardando la nostra produzione video, è uscito commosso… come a dire “obiettivo centrato”!».

Allora non ci resta che attendere l’anteprima e acquistarne una copia!

Mauro: «Per chi desidera acquistarne una copia, può venire a trovarmi presso la trattoria L’Oasi a Trichiana. Grazie a Luca Mares e Chiara Reolon per l’intervista e buona visione!».

Informazioni su Redazione 8432 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

1 Commento su “Ricordi e polvere”, una storia raccontata con le immagini

  1. Grazie per il bellissimo articolo ma la trattoria L’OASI è esattamente difronte alla latteria… a Triches di Limana. …..

Rispondi