Incidente con la moto, nubifragio e malore in quota

I soccorritori in azione
I soccorritori in azione

AURONZO DI CADORE – Attorno alle 17 di ieri 30 luglio, percorrendo la strada che da Misurina scende a Dobbiaco, sulla curva in fondo al primo rettilineo, un motociclista tedesco di 47 anni è andato dritto, la sua moto è rimasta bloccata dal guardrail e lui è stato sbalzato in avanti, finendo una ventina di metri più sotto nella scarpata.

Poichè l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore era impossibilitato ad avvicinarsi a causa del maltempo, una squadra del Soccorso alpino di Auronzo si è subito diretta sul luogo dell’incidente assieme a un’ambulanza.

All’uomo sono state prestate le prime cure, è stato imbarellato e trasportato sulla strada.

Quando l’eliambulanza è arrivata, lo ha imbarcato e trasportato all’ospedale di Belluno, con sospetti politraumi.

MALORE IN QUOTA – Un escursionista di Martellago (VE), G.N., 53 anni, è stato colto da lieve malore mentre si trovava nei pressi del rifugio Città di Carpi, sui Cadini di Misurina.

Raggiunto dai soccorritori di Auronzo in fuoristrada, l’uomo è stato su sua richiesta accompagnato al parcheggio, per, eventualmente, recarsi all’ospedale con propri mezzi.

NUBIFRAGIO – Dalla centrale del Suem di Pieve di Cadore si stanno contattando i rifugi delle zone interessate dal violento nubifragio passato su Comelico e Cadore attorno alle 19 di ieri, per verificare le presenze di alpinisti ed escurisonisti previste nelle diverse strutture, in particolare nei rifugi Lunelli, Berti, Carducci e bivacco Brigata Battaglione Cadore.

Una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico è diretta al rifugio Berti, nel Vallon Popera, il cui sentiero pare sia stato compromesso dagli smottamenti.

Inoltre, dalle prime notizie, sembra che una frana abbia interessato la ferrata Roghel che parte proprio dal rifugio Berti.

Informazioni su Redazione 10177 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.