A Longarone la “Giornata dei Bellunesi nel Mondo”

Al centro Bratti in una cerimonia ufficiale a Longarone
Da sx il vescovo Andrich, Bratti e il sindaco di Longarone Roberto Padrin

LONGARONE – Domenica 29 luglio a Longarone si è svolta la IV edizione della “Giornata dei Bellunesi nel Mondo”. La manifestazione è iniziata con la Messa celebrata dal Vescovo di Belluno Feltre mons. Giuseppe Andrich che ha ricordato i meriti dell’Associazione Bellunesi nel Mondo e il significato della celebrazione della “Giornata” a Longarone, un luogo che ci rimanda ad una tragedia che ha ferito tutta la Provincia.

Quindi il corteo, preceduto dai gonfaloni del Comune e dell’Associazione e da quelli delle nostre “Famiglie”, si è portato al monumento all’Emigrante, dove il sindaco Roberto Padrin ha richiamato la storia e i valori che il monumento esprime e che devono essere di guida ai giovani, in particolare – come ha aggiunto il presidente Gioachino Bratti – a quelli che condurranno l’Associazione.

I convenuti si sono poi dispersi per le vie di Longarone per la “Festa del gelato”, per confluire quindi nel ristorante “La Vela” per il pranzo, che ha visto intervallati tanti particolari significativi, tra cui l’espressione di un caloroso ringraziamento al presidente Bratti che sta per lasciare la guida dell’ABM.

Tra le autorità presenti  i sindaci di Castellavazzo Franco Roccon, di Pedavena Maria Teresa De Bortoli, di Forno di Zoldo Camillo De  Pellegrin, rappresentanti dei comuni di Farra d’Alpago, Lorenzago e Sedico, e il presidente dell’Associazione Veneziani nel Mondo Bruno Moretto.

A corredo della  “Giornata”  la bella mostra”Storie di emigranti” degli allievi del Liceo Artistico “Leonardo Da Vinci” di Belluno.

Il discorso di Roberto Padrin, sindaco di Longarone:

«Un caloroso buongiorno a tutti. Siamo davvero onorati di poter ospitare qui a Longarone la Festa provinciale dei Bellunesi nel mondo. Una giornata speciale, che vuole essere una sorta di tributo per tutte le famiglie di emigranti ed ex emigranti della nostra provincia, ma soprattutto per chi per tanti anni ha guidato con grandi successi questo sodalizio, ovvero Gioachino Bratti, nostro concittadino, per oltre 20 anni sindaco di questa comunità, e straordinario punto di riferimento per tutti noi. Sabato scorso il prof. Bratti ha deciso di lasciare l’incarico di presidente e a lui va tutta la nostra stima e profonda gratitudine.

A lui e a tutti voi presenti vanno inoltre i miei ringraziamenti per aver accolto con favore la richiesta di poter condividere questa giornata con la comunità longaronese in uno dei momenti più importanti della vostra vita associativa annuale.

Il 6 ottobre dello scorso anno molti di voi erano qui con noi ad inaugurare, in particolare con la Famiglia emigranti ed ex emigranti del Longaronese, questo monumento dedicato all’emigrazione, opera che racchiude tutti i valori propri di chi ha fatto le proprie fortune nel mondo e ha portato valori quali il sacrificio, l’impegno, la laboriosità, l’ingegno, l’umanità che ci fanno sentire profondamente orgogliosi.

Ecco che qui oggi ci sentiamo un’unica grande famiglia, una famiglia di persone umili, ma dedita al lavoro con la elle maiuscola, persone che devono essere di esempio per i nostri giovani perché solo attraverso il sacrificio si possono ottenere grandi risultati soprattutto in momenti difficili come questi.

A loro va il mio pensiero e quello dell’amministrazione comunale che ho l’onore di rappresentare. L’emigrazione è qualcosa di speciale e me ne sono reso conto ancor più profondamente quest’anno nel viaggio che ho fatto a Urussanga potendo conoscere persone che hanno un legame indissolubile con la nostra terra. Solo andando lì ci si può rendere conto cosa possa significare tutto questo. Me ne sono andato in lacrime di fronte a persone che mi hanno lasciato emozioni e ricordi che non dimenticherò finchè vivrò.

Concludo ringraziandovi di cuore per tutto quello che avete fatto anche per la nostra provincia di Belluno che ci stanno portando via, ma che cercheremo con tutte le nostre forze di difendere come voi avete difeso ed esaltato, diventando i nostri ambasciatori, perché bellunesi siamo e nessuno potrà portarci via le nostre radici!»

Informazioni su Redazione 10169 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.