Il Pala Cortina donato ai terremotati

Il sindaco di Cortina d'Ampezzo Andrea Franceschi
Il sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi

La Regina delle Dolomiti dona alla popolazione di Mirandola il luogo simbolo dei suoi appuntamenti estivi. Il sindaco Franceschi: «Rinnovata la grande amicizia con gli emiliani, è solo il primo anello di una catena di solidarietà».

CORTINA D’AMPEZZO – Cortina d’Ampezzo si rivolge alle popolazioni dell’Emilia-Romagna colpite dal sisma con un aiuto concreto: il Pala Cortina, la grande tensostruttura che per anni è stata il baricentro degli eventi culturali della valle ampezzana, è pronto a partire alla volta di Mirandola.

Un segno tangibile che getta le basi per un gemellaggio più profondo.

«La Regina delle Dolomiti», dichiara il sindaco di Cortina Andrea Franceschi, «ha sempre intrattenuto un rapporto speciale con questa terra».

Gli emiliani sono stati, negli anni, assidui frequentatori della valle ampezzana, confermando l’Emilia Romagna tra le prime regioni per afflusso turistico a Cortina.

«Ora che sono proprio gli emiliani ad aver bisogno del nostro aiuto, è giunto il momento di rinnovare il legame d’amicizia che ci unisce e trovare soluzioni immediate per aiutare questa popolazione».

Ecco quindi che il luogo simbolo dell’estate ampezzana – una struttura a tenda grande 800 metri quadrati e capace di ospitare 500 persone – verrà smontato giovedì 26 luglio e riallestito a Mirandola entro settembre interamente a spese del comune montano.

Questo sarà solo il primo passo di un percorso più consistente che Cortina sta costruendo per permettere alle popolazioni terremotate di superare il trauma del sisma e rilanciare il proprio territorio e le sue attività.

Già si parla, infatti, di organizzare speciali appuntamenti firmati Cortina-Mirandola, per creare nuove occasioni di aggregazione e intrattenimento.

Quel che è certo, assicura Franceschi, è che: «Cortina d’Ampezzo può disporre di un grandissimo patrimonio di visibilità. Un patrimonio che è pronta a condividere con chi ne ha più bisogno».

Il dono è la forma di investimento più proficua che una comunità possa fare, e questo, conclude il sindaco: «è solo il primo anello di una catena di solidarietà che Cortina d’Ampezzo vuole iniziare a stendere mettendo a disposizione una prestigiosa vetrine del Paese per le sue cause migliori».

Informazioni su Redazione 10284 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.