Marco Da Rin: “Un tutor per trovare lavoro ai giovani”

Da Rin: sarò in consiglio molto più di altri eletti
Un tutor per trovare lavoro ai giovani

BELLUNO – Un tutor per aiutare i ragazzi ad orientarsi nei percorsi di studio e avvicinarsi al mondo del lavoro. Questo il servizio che Marco Da Rin, assessore comunale uscente e candidato Udc a supporto di Ida Bortoluzzi, vuole offrire ai ragazzi per migliorare uno scenario drammatico, dove la disoccupazione giovanile (15-24 anni), stando ai più recenti dati Istat  (febbraio 2012) si attesta in Italia al 31,9%.

«La situazione è difficile anche a Belluno, dove oltre al problema della disoccupazione – afferma Da Rin – si aggiunge un vero e proprio salasso di cervelli, che per trovare opportunità lavorative, sono costretti ad andare molto spesso all’estero, impoverendo il nostro territorio».

Anche se molto è stato fatto, grazie all’implementazione dei servizi dell’Informagiovani, oggi serve un’iniziativa più forte, stando a Da Rin, che prevede il coinvolgimento del tavolo del distretto famiglia, delle scuole e delle associazioni di categoria in un patto per il lavoro giovanile.

«Troppo spesso, infatti, – prosegue Da Rin – c’è uno sfasamento tra la disponibilità di posti di lavoro e percorsi di studio intrapresi dai ragazzi».

E’ in quest’ottica che si inserisce il tutor: «E’ indispensabile una figura di collegamento esperta, in grado, da un lato, di aiutare i giovani per fare il bilancio delle loro motivazioni e delle competenze – spiega l’esponente Udc – e, dall’altra, capace di aiutare anche le famiglie a ridefinire gli atteggiamenti non coerenti con gli scenari attuali del mondo del lavoro».

Troppi laureati finiscono a fare professioni per le quali non si sentono gratificati e indirizzarli per tempo può rendere più agevole l’inserimento nel mondo del lavoro.

I centri servizi per l’impiego e le agenzie interinali già da tempo stanno cercando di arginare la difficile situazione in cui versa l’occupazione giovanile, ma spesso non possono disporre di strumenti e professionalità ad hoc e, di conseguenza, le azioni messe in campo risultano molto fragili. 

«In altre realtà d’Italia – conclude Da Rin – è già stato sperimentato con successo un tutor unico, promotore di processi occupazionali per i ragazzi per affiancarli nelle decisioni e arrivare là dove i margini di manovra sono ristretti per altri enti o per le istituzioni».

Informazioni su Redazione 10218 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.