Lorenza de Kunovich chiarisce il lavoro svolto da “una squadra”

Lorenza de Kunovich
Lorenza de Kunovich lista Belluno Protagonista Michele Carbogno
Lorenza de Kunovich di Belluno Protagonista

BELLUNO – Lorenza de Kunovich, responsdabile cittadina insieme ad Alessio Vainella di Belluno Protagonista, commenta: «Leggo con profonda ammirazione sulla stampa odierna l’elenco di opere che l’onorevole Paniz ha citato quali successi del sindaco Prade rilanciandone la candidatura per un nuovo mandato. Avendo vissuto per un po’ l’esperienza comunale da consigliere, posso dire che tutto l’elenco da lui svolto è certamente vero, ma pare perlomeno ingeneroso che queste opere siano state evidenziate come l’azione di un uomo e non di una squadra».

Prosegue la de Kunovich: «Tutte le opere citate hanno infatti almeno altri due nomi che dovevano doverosamente essere affiancati a quello di Prade: Michele Carbogno e Paolo Gamba. Vogliamo perciò ricordare con precisione il lavoro svolto dall’allora assessore Carbogno: non solo la Spes Arena, il rinnovo della piscina e del palasport, la Goal Arena, ovvero il campo sintetico, ma anche gli spogliatoi del rugby a Montalban, quelli del calcio a Salce, la Beach Arena. Un capitolo importante poi le nuove Gabelli, cui Carbogno ha dato il là trovando i fondi a tempo di record e costruite in meno di tre mesi dal crollo di quelle storiche; e inoltre i lavori per la risistemazione di via Mezzaterra, promossi e iniziati anch’essi da Carbogno e poi, forse non a caso, abbandonati dal sindaco dopo le dimissioni dell’assessore».

«Ma dell’ex responsabile allo sport, all’edilizia pubblica e alla sicurezza – continua Lorenza de Kunovich – va ricordata anche la rete costruita con le associazioni sportive, i vari forum promossi sul territorio per metterle insieme e dialogare, e ancora la manifestazione in ricordo delle Universiadi a venticinque anni dal suo svolgimento, le varie mostre tematiche sulle scale mobili e le iniziative anche sociali collaterali al Giro d’Italia per raccogliere fondi per i meno abbienti. Senza dimenticare l’avvio della videosorveglianza che ha reso decisamente più sicuro il centro città».

E non dimentica l’operato di Paolo Gamba, al quale la de Kunovich attribuisce «non solo il ponte degli Alpini, ma anche il Bailey e tantissime altre iniziative che con dedizione ha portato avanti negli anni in favore della città».

Conclude la responsdabile cittadina di Belluno Protagonista: «Senza Carbogno e senza i suoi contatti, in primis l’assessore ragionale Giorgetti, e senza Gamba tutte quelle iniziative sarebbero rimaste solo chiacchiere o forse nemmeno questo. E’ strano pertanto che un partito come il Pdl abbia deciso che di queste persone si poteva fare a meno, privilegiando altre figure, certo rispettabilissime, ma dai curricula sicuramente meno altisonanti o che rappresentano l’ieri e non il domani. Belluno Protagonista nasce anche per questo: dare spazio alle idee nella speranza che venga premiato lavoro e meritocrazia e si guardi con rinnovato ottimismo al futuro».

Informazioni su Redazione 10275 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.