Emergenza acqua: aumentano i casi di carenza idrica

Bim Gestione Servizi Pubblici

AGORDINO – Proseguono con frequenza giornaliera i rifornimenti con autobotte eseguiti dai Vigili del fuoco alla vasca di Calchere in comune di Cencenighe Agordino: la misura, adottata giovedì scorso, da oltre una settimana sta garantendo continuità nella fornitura idrica alle 400 utenze collegate e distribuite nel capoluogo e nella frazione di Coi.

«In questi giorni l’ausilio dei Vigili del Fuoco è stato indispensabile per garantire continuità nell’erogazione all’utenza – spiega la società – In attesa di precipitazioni significative, intanto proseguiamo così». Carenza idrica registrata anche a Rocca Pietore nelle zone di Caracoi e Cimai (una ventina di utenze): nelle abitazioni situate più in quota l’erogazione a tratti viene a mancare.

VALBELLUNA – Problemi di carenza idrica, in questi giorni, anche nella zona del Col di Roanza a Belluno, dove da qualche giorno è sceso il livello del serbatoio: poca, infatti, l’acqua nelle sorgenti sullo Schiara da cui dipendono circa una ventina di utenze. Anche qui Gsp, da giovedì, è supportata dai Vigili del fuoco: fino a sabato il serbatoio sarà alimentato direttamente tramite autobotte: poi si riprenderà lunedì.

«Invitiamo l’utenza residente in Roanza a contenere i consumi soprattutto nel fine settimana: l’equilibrio è precario. Da evitare scorte tolte dall’acquedotto: potrebbero far precipitare repentinamente il livello e lasciare tutti a secco».

Rifornimenti con autobotte, per tutta la giornata di oggi, anche al serbatoio di Cordellon a Mel, dove, da giorni, il calo dei livelli cominciava a farsi sentire.

«Con i rifornimenti immessi oggi nel serbatoio – spiega la società – abbiamo garantito stabilità per tutto il fine settimana: le utenze sono poche, una ventina tra cui un agriturismo, ma la scorta immessa, oltre 20 metri cubi, è sufficiente a superare indenni il week-end».

FELTRINO – Autobotti di Gsp e Vigili del fuoco, da mercoledì, anche a Pedavena, per le zone di Fiere, Venezia Secca, Canaletto, Boion e Spiesa, da 15 giorni senz’acqua. La situazione, già in serata, potrebbe però migliorare: grazie alla ricognizione fatta in questi giorni dai tecnici di Gsp lungo tutta la rete (oltre 3 km controllati palmo a palmo), è stata individuata una perdita nel tratto di adduzione di Pian d’Avena che impediva al serbatoio, nonostante i carichi continui, di mantenere livelli sufficienti. La riparazione, con scavo a mano, è tuttora in corso e potrebbe far stabilizzare il livello del serbatoio. Carenza idrica anche a Mellame (Arsiè) e nella zona Campigotti a Lamon (una decina di utenze) dove per le utenze più alte l’erogazione è a singhiozzo.

CADORE – Carenza idrica anche a Grea di Domegge: ieri sera è mancata l’acqua e da oggi, per i prossimi giorni, potrebbe mancare ancora nelle ore di punta. In loco sono all’opera i tecnici di Gsp per attivare, con manovre tecniche, interconnessioni con tratti di rete alternativi.

Prosegue, in parallelo, la campagna di Gsp e Comuni per sensibilizzazione dell’utenza a contenere i consumi: l’avviso è stato diramato anche tramite sms agli utenti abbonati.

Nei prossimi giorni partiranno anche le telefonate su telefono fisso con messaggio preregistrato.

Informazioni su Redazione 10105 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

2 Commenti

  1. Nella mia casa, situata a Caracoi Cimai civico 5, da più di una settimana l’acqua manca SEMPRE e non a tratti come riferito da voi.
    Luciana Piazza

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.